Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita

Winkel S.R.L. Società Unipersonale

 

I OFFERTA

Le nostre offerte non sono impegnative. Le documentazioni relative alle nostre offerte, quali ad esempio, illustrazioni, disegni, indicazioni di pesi e dimensioni sono solo indicative, se non espressamente indicate come vincolanti.

II QUANTITÀ DELLA FORNITURA

La nostra conferma d’ordine scritta è vincolante per quanto concerne la quantità della fornitura e gli accordi relativi ai termini di consegna.

La garanzia delle qualità, accordi accessori ed eventuali modifiche sono assoggettati alla nostra conferma scritta.

Ci riserviamo eventuali modifiche di costruzione o forma dell’oggetto di fornitura, nella misura in cui l’oggetto di fornitura non venga modificato in maniera sostanziale e tali modifiche siano accettabili per l’ordinante.

III PREZZO E PAGAMENTO

Salvo accordi particolari i prezzi si intendono franco fabbrica escluso imballaggio ed al netto dell’IVA prevista dalla legge.

Salvo accordi particolari, il pagamento dovrà avvenire al domicilio della Winkel srl alle epoche convenute e con le modalità fissate. I pagamenti dovranno essere eseguiti a noi oppure ad un nostro delegato nominato per iscritto.

Pagamenti rateali sono previsti soltanto previo accordo scritto.

Trascorso il termine convenuto per il pagamento, salvo ogni altra azione della società, decorreranno gli interessi di mora al tasso previsto dal D.Lvo 09.10.2002 n. 231.

Il mancato pagamento anche di una sola delle rate eventualmente pattuite determinerà la decadenza dal beneficio del termine e comporterà la risoluzione del contratto per inadempimento, senza necessità di comunicazione.

L’inadempimento legittimerà la richiesta di risarcimento del danno. Non sono ammessi la trattenuta di pagamenti oppure addebiti dovuti a qualsiasi contropretesa da noi contestata.

IV TERMINE DI CONSEGNA

Il termine di consegna inizia con l’inoltro della conferma d’ordine, tuttavia non prima dell’inoltro da parte dell’ordinante di documentazione ed autorizzazioni, nonché non prima dell’incasso di un acconto

Il termine di consegna si intende rispettato nel caso in cui entro la data di scadenza l’oggetto della fornitura abbia lasciato lo stabilimento oppure sia stato dichiarato pronto per la consegna.

Ci impegniamo a rispettare il termine di consegna indicato, tuttavia tale termine non è vincolante.

Il termine di consegna viene adeguatamente prorogato nel caso di circostanze impreviste o di forza maggiore ivi comprese scioperi o serrate e qualsiasi impedimento indipendente dalla nostra volontà, anche qualora tali eventi si verifichino presso sub – fornitori.

Qualora la consegna venga dilazionata per volontà dell’ordinante, a questi verranno addebitati i costi di stoccaggio calcolati a partire dal primo mese successivo alla comunicazione della merce pronta per la spedizione.

Siamo tuttavia autorizzati, dopo la fissazione ed infruttuosa decorrenza di un adeguato termine, a disporre diversamente dell’oggetto della fornitura ed a fornire l’ordinante con un’adeguata dilazione. Il rispetto dei termini di consegna presuppone l’adempimento degli obblighi contrattuali dell’ordinante.

V TRASFERIMENTO DEL RISCHIO

Il rischio passa all’ordinante al più tardi con la spedizione delle parti della fornitura o con la consegna al vettore o allo spedizioniere e ciò anche nel caso di forniture parziali e nel caso in cui ci siamo fatti carico di ulteriori servizi (costi di spedizione o trasporto e accettazione)

Nel caso in cui la spedizione subisca dei ritardi a causa di circostanze ascrivibili all’ordinante, il rischio passa all’ordinante stesso dal giorno in cui la merce viene dichiarata pronta per la consegna

Sono ammesse forniture parziali

VI PATTO DI RISERVATO DOMINIO

Ci riserviamo la proprietà dell’oggetto della fornitura, fino a che tutte le nostre richieste nei confronti dell’ordinante derivante dal contratto siano state soddisfatte. Ciò si rende valido anche nel caso in cui le singole richieste oppure tutte le richieste contemplate in una fattura corrente siano state accolte, conteggiate e riconosciute. In caso di comportamento non conforme ai termini del contratto, in particolare in caso di ritardi nei pagamenti, siamo autorizzati al ritiro della merce dietro sollecito e l’ordinante è tenuto alla restituzione. Nel caso di pignoramenti da parte di terzi l’ordinante è tenuto ad informarci tempestivamente per iscritto e fornire tutti i ragguagli necessari.

In caso di vendita a pagamento dilazionato, la proprietà dei macchinari o dei materiali venduti rimane nostra e non passa al committente se non dopo l’avvenuto totale pagamento del prezzo (art. 1523 CC). Durante il predetto periodo, le cose oggetto della fornitura possono essere da noi rivendicate ovunque si trovino e per le stesse non vale il regime legale delle pertinenze o degli immobili per destinazione o incorporazione. La copertura del prezzo con assegni bancari, cambiali, tratte o cessioni cambiarie non costituisce pagamento se non ad estinzione delle stesse e non costituisce novazione del credito originario e tanto meno pregiudizio al patto di riserva di proprietà. E’ nostra facoltà far trascrivere, in via cautelativa e senza pregiudizio la patto di riserva della proprietà e della stessa trascrizione, ove ne sia il caso, il privilegio di cui all’art. 2762 CC Le spese di registrazione del contratto e della trascrizione presso la Cancelleria del Tribunale ai sensi e per gli effetti degli art. 1524 e 2762 CC cono a carico dell’ordinante.

L’ordinante è autorizzato a rivendere l’oggetto della fornitura nel normale giro d’affari. Tuttavia egli cede a noi sin d’ora tutte le richieste e diritti ausiliari che gli derivano dalla ulteriore cessione verso il compratore o verso terzi, indipendentemente dal fatto che la merce venga rivenduta con o senza lavorazione.

L’ordinante è autorizzato al ritiro di tali crediti anche dopo la cessione. La nostra facoltà di incassare i crediti rimane immutata, tuttavia ci impegniamo a non ritirare i crediti fino a che l’ordinante non abbia onorato regolarmente tutti i suoi obblighi di pagamento. Possiamo richiedere che l’ordinante ci informi riguardo ai crediti ceduti ed ai rispettivi debitori, che produca tutti i dati necessari alla riscossione, fornisca tutta la relativa documentazione e comunichi ai debitori la propria cessione. Qualora l’oggetto della fornitura venga rivenduto insieme ad altra merce, il credito dell’ordinante nei confronti dell’acquirente, del valore pari al prezzo di fornitura concordato tra noi e l’ordinante, sarà ceduto.

VII RESPONSABILITÀ PER DIFETTI NELLA FORNITURA

Winkel srl garantisce il buon funzionamento dei macchinari venduti per la durata di mesi 12 (dodici) a far data dalla consegna. L’accertamento dell’eventuale mancato buon funzionamento dell’oggetto della fornitura sarà effettuato da nostro personale tecnico.

Devono essere riparati o forniti ex – novo gratuitamente secondo il nostro ragionevole giudizio tutti quei pezzi che in seguito ad una circostanza antecedente al trasferimento del rischio, in particolare a causa di modalità di costruzione o esecuzione difettosa o utilizzo di materiali scadenti, risultino inservibili o la cui utilizzabilità sia notevolmente pregiudicata. La rilevazione di tali difetti dovrà esserci comunicata tempestivamente per iscritto. Le parti sostituite restano di nostra proprietà. La nostra responsabilità termina allo scadere del periodo di garanzia di 12 mesi a partire dalla consegna del materiale previsto dal contratto.

Per quanto concerne prodotti esterni essenziali la nostra responsabilità si limita alla cessione dei diritti di garanzia che ci spettano dal fornitore dei prodotti esterni.

Il diritto dell’ordinante al fare valere diritti derivante dai difetti cade in ogni caso in prescrizione decorsi 12 mesi dal momento della presentazione puntuale del reclamo e comunque allo scadere del periodo di garanzia.

Non viene assunta alcuna responsabilità per guasti derivanti dalle seguenti cause: utilizzo inadeguato o inappropriato, montaggio e/o messa in funzione difettosa da parte dell’ordinante o di terzi, usura naturale, manipolazione erronea o non accurata, materiali di consumo inadeguati, effetti chimici, elettrochimici o elettrici e nel caso in cui fossero effettuati interventi da parte di personale non da noi autorizzato o qualora l’oggetto della fornitura non vanga immediatamente fermata per riparazioni al verificarsi di un difetto.

Secondo quanto con noi concordato l’ordinante è tenuto a darci il tempo e l’opportunità occorrenti all’esecuzione di tutte le migliorie da noi ritenute necessarie; in caso contrario ci riterremo esonerati dall’obbligo di garanzia. Solo nei casi urgenti nei quali la sicurezza sul lavoro venga compromessa e ai fini di evitare danni maggiori, dai quali dobbiamo essere immediatamente informati, oppure nel caso in cui la risoluzione del problema richieda tempi troppo lunghi, l’ordinante, previa comunicazione ed accordo con noi, potrà provvedere all’intervento personalmente o a mezzo di terzi , esigendo il rimborso delle spese.

Dei costi direttamente derivanti dalle migliorie e/o forniture sostitutive sono a nostro carico i costi delle parti di ricambio, inclusa la spedizione, purché la contestazione si riveli corretta.

I rimanenti costi sono a carico dell’ordinante. Per quanto riguarda le parti di ricambio e le migliorie, il periodo di garanzia si estende per tre mesi, ma dura tuttavia almeno fino alla scadenza del periodo di garanzia originale previsto per l’oggetto della fornitura. Il termine per la garanzia viene prolungato per la durata della interruzione causata dai lavori di miglioramento. Qualora l’ordinante o terzi abbiano eseguito modifiche o lavori di manutenzione inappropriati senza la nostra previa autorizzazione, la responsabilità per le conseguenze che ne derivano viene annullata.

Ulteriori diritti dell’ordinante, in particolare i. diritto al diritto al risarcimento dei danni, non risultanti dall’oggetto stesso della fornitura, sono esclusi.

Condizioni Generali di Vendita download

condizioni-generali-di-vendita-winkel-agb-it.pdf
59 KB